Home » blog » Trekking Terrinca – Big Bench

Trekking Terrinca – Big Bench

In alternativa all’uso dell’auto per raggiungere la grande BIG BANCH posta al Passo Croce, si può scegliere di percorrere il vecchio sentiero che, (prima della costruzione della strada carrozzabile “Versiliana-Carducci” erroneamente chiamata su alcune carte via Fonda) univa il paese di Terrinca ai suoi alpeggi.
Il sentiero  attraversa prima campi e boschi di castagno, poi salendo attraversa grandi distese di ginestre spinose “Ulex europaeus” rifugio di molti uccelli, cinghiali, daini e in inverno di mufloni.
Arrivati quasi al termine del sentiero si trovano prati di eriche, mirtilli e ginepri. Il sentiero costeggia la selvaggia valle del Giardino famosa per le sue incisioni rupestri, cruciformi e coppelle antichissime.
Dalla piazza XII settembre, nei pressi della chiesa Parrocchiale, si sale lungo la via principale che porta in paese, si passa la Piazza XXV Aprile e giunti all’incrocio con la salita di S. Michele, la si imbocca verso sinistra passando sotto alcuni archi formati dalle vecchie abitazioni in pietra del paese, (foto 1) qui si trovano dopo pochi metri i segni bianco-rossi del C.A.I. che ci accompagnano per  tutta la salita verso il passo Croce.
Dopo una ripida salita che conduce fuori dall’abitato, si arriva sulla strada che porta alla borgata della “Costa”, si sale ancora pochi metri e sulla destra lasciata la strada asfaltata si sale sulla vecchia mulattiera che collegava il paese agli alpeggi, qui si entra nel bosco di castagni (segnavia C.A.I. n.10) (foto 2). La mulattiera si porta sulla via Provinciale di Arni attraversandola, e dopo breve salita, attraversa anche la sovrastante strada asfaltata (Versiliana Carducci) che conduce in loc. Pian di Lago (foto 3). Il sentiero prosegue nel bosco di castagni fino alla loc. Agrifoglio (mt. 882), dove si incrocia a sinistra con il sentiero per il Passo di Fordazzani, (foto 4) tempo impiegato per arrivare qui dalla partenza circa 1 ora.
In direzione Fordazzani, dopo pochi metri, si trova l’unica sorgente del percorso. Dopo circa  1 ora di leggera salita, su un percorso panoramico che tocca anche alcune “postazioni”  della “Linea Gotica” scavate nella roccia, si raggiunge il passo di Fordazzani mt.1080 (foto 5) da cui passa la variante apuana del “Sentiero Italia” (tappa SI LO3AP) . Qui si devia a destra sul sentiero C.A.I. n.141 e percorrendo una ripida salita sovrastati dalle guglie dolomitiche del Monte Corchia (foto 6) attraverso prati erbosi si raggiunge il Passo Croce (1147 mt.) tempo da Fordazzani circa 30 minuti;  qui sulla cresta sommitale, accanto al monumento in ricordo dei Padri Cesare Coppedè e Gustavo Cocci ideatori e promotori della strada carrozzabile che raggiunge il passo, si trova la grande Big Banch da dove lo sguardo spazia a Sud su buona parte della Versilia fino a vedere le isole dell’arcipelago Toscano, a Nord sulle Apuane settentrionali tra cui spicca il M. Altissimo, il bosco di Fatonero, il M. Sumbra,  il M. Tambura e molti altri.

[tempi di percorrenza]

Terrinca – Agrifoglio ore 1.00 (sentiero C.A.I. n.10)
Agrifoglio- Passo Fordazzani  ore 1.00 (sentiero C.A.I. n.10)
Passo Fordazzani – Passo Croce ore 0.50 (sentiero C.A.I. n.141)

[dislivello]

Terrinca mt.500 – Agrifoglio mt.890 = mt.390
Agrifoglio mt.890 – Passo Fordazzani mt.1080 = mt.190
Passo Fordazzani  mt.1080 – Passo Croce mt.1147 = mt.67

[Variante più corta] E’ possibile entrare sul sentiero nella sua metà circa in località Agrifoglio (vedi carta).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.